SposiaVarese - portale sul matrimonio in provincia di Varese - ristoranti, rinfreschi, gioiellerie, abiti da sposa, bomboniere, cerimonie, fotografi..
     
   
SposiaVarese - Per un matrimonio da sogno in provincia di Varese
 
 
   
 
   
 
   
 
 

Partecipazioni ed inviti al matrimonio

Le partecipazioni e gli inviti al matrimonio devono essere spediti con un certo anticipo, minimo due mesi, per dare modo agli invitati di organizzarsi.

Possono essere spediti per posta normale, utilizzando la raccomandata espresso per i parenti ed amici lontani, o mediante uno dei tanti corrieri espresso oggi facilmente disponibili, con il vantaggio di essere informati nel caso di mancata consegna, nel caso il destinatario abbia cambiato indirizzo.

Le partecipazioni una volta venivano inviate al maggior numero di persone possibile, parenti e conoscenti, anche di lunga data, in modo che tutti potessero essere informati ed evitare dimenticanze. Invece oggi si preferisce darle insieme all'invito, solo a chi si vorrebbe presente alla cerimonia.

Le partecipazioni
Il cartoncino doppio prevede all'interno, sul lato sinistro in alto, l'annuncio dei genitori di lei, mentre a destra, alla stessa altezza, quello dei genitori di lui; in basso i rispettivi indirizzi. Al centro,invece, saranno indicati data, ora e luogo della cerimonia (chiesa o municipio) mentre più in basso, sempre al centro, il nuovo indirizzo degli sposi.
Nel caso di matrimoni tra sposi di paesi e lingua diversa, esempio tra un'italiana ed un tedesco, il lato riservato a lei avrà il testo in italiano mentre quello riservato a lui sarà compilato in tedesco secondo la formula adottata in quel paese.
I testi debbono essere semplici, senza tanti aggettivi e formule ridondanti, evitando anche titoli nobiliari ed abbreviazioni; solo nel caso dei militari di carriera va anteposto il grado al nome.

Nel caso di situazioni familiari particolari (genitori divorziati e risposati, figli di primo letto adottati dal secondo marito, ecc) è preferibile che siano gli sposi ad annunciare in prima persona la loro unione. Lo stesso vale per coppie non più giovani o senza genitori. In questo caso il biglietto sarà più piccolo e non doppio: a destra andranno sempre il nome e cognome di lui e a sinistra quello di lei, mentre al centro ci saranno sempre data, ora, luogo del matrimonio e l'indirizzo degli sposi.
I caratteri da preferire sono senza dubbio il corsivo inglese o lo stampatello tipo Bodoni e il formato della partecipazione deve essere dodici centimetri e mezzo per sedici e mezzo, mentre l'invito è poco meno della metà.
Per la carta l'ideale è il cartoncino bianco, panna o avorio stampato con inchiostro grigio, senza fronzoli o disegnini. Solo se la coppia è giovane e la cerimonia è molto informale è possibile rischiare qualche azzardo grafico.
Molte cartolerie specializzate sono in grado di fornire un servizio di consulenza completa che va dal tipo di cartoncino all'eventuale mappa per raggiungere il luogo scelto per la cerimonia, da una perfetta impostazione grafica alla possibilità di evitare spiacevoli errori.

Gli inviti
Saranno stampati utilizzando lo stesso cartoncino e gli stessi caratteri grafici delle partecipazioni e riporteranno l'invito dei genitori o degli sposi in prima persona a partecipare al ricevimento, specificando sempre data, ora e luogo.

Questo può valere sia per il ricevimento pre matrimonio che per il grande rinfresco dopo la cerimonia. Ricordatevi, se il ricevimento avviene in luoghi particolari, di riportare eventualmente sul retro, l'itinerario per raggiungere il luogo designato.

Se desiderate ricevere una conferma della partecipazione, soprattutto ai fini di una corretta organizzazione del ristorante e del catering, ricordatevi di apporre in basso, sull'angolo destro, l'acronimo R.S.V.P. (dal francese Répondez S'il Vous Plait: Si prega di rispondere) seguito dal numero di telefono cui effettuare la conferma.

Le buste
Ricordatevi innanzitutto di verificare in un ufficio postale l'esatto valore dell'affrancatura, al fine di evitare spiacevoli disguidi o inconvenienti ai destinatari.
Poiché gli indirizzi dovranno essere rigorosamente scritti a mano ed in bella calligrafia, procurate di disporre le buste con un certo anticipo in modo da poterle compilare con calma sulla base dell'elenco precedentemente predisposto.
L'inchiostro stilografico sarà preferibilmente nero se avete stampato il testo in grigio o in nero; sarà color seppia se i cartoncini sono color avorio. Indicate chiaramente sulla busta i nomi delle persone che intendete invitare specificando Famiglia Bianchi, se intendete invitare lo zio, la zia e i cugini, oppure Pinco e Pallina Bianchi se intende invitare solo gli zii. Poiché gli inviti sono personali, vanno evitati in modo assoluto i titoli accademici, onorifici o di ogni altro genere.

Chi invitare
Tutti i membri della famiglia e tutti coloro che si avrà piacere di avere vicino.
Per evitare ulteriori tensioni in un giorno già abbastanza complicato, conviene tralasciare gli ex, mariti, mogli, fidanzati e compagne, soprattutto se in periodi precedenti hanno rappresentato qualcosa d'importante. Per quanto riguarda i colleghi di lavoro vanno invitati solo coloro con i quali esiste un rapporto di amicizia o con cui si lavora a stretto contatto. I capi invece, a meno che esista una vera conoscenza e ci si frequenti già fuori del lavoro, è meglio lasciarli a casa loro.
In ogni caso ricordatevi di ordinare le partecipazioni in quantità numerosa; è meglio avanzarne qualcuna come ricordo che scusarsi con qualcuno e invitarlo verbalmente, perché non conteggiato nella prima lista.

Un tocco di classe
Un ultimo particolare, assolutamente non obbligatorio ma molto significativo: per le persone anziane che molte volte si sentono " troppo vecchi per una festa di giovani" sarà molto gentile aggiungere un bigliettino scritto a mano nel quale esprimere il vivo desiderio della loro partecipazione. L'alternativa è la consegna di persona della partecipazione.

Per saperne di più, vedi: Le soluzioni/Per la casa/Tipografie


 

 

 
 
 
   
 
 
 
 

 

SPOSI A VARESE - Per un matrimonio da sogno in provincia di Varese